Poesia: Inverno

Inverno

Dal giorno accorciato
il freddo è arrivato,
mi sono svegliato
con la pioggia
dal ticchettio cadenzato
e dai sordi tuoni
che rompono il silenzio
gravido di suoni;
A seguire il crepitare
del fuoco 🔥
torno a sognare
quell’amore materno
che da bambino
mi riscaldava l’inverno.

poesia di  Massimo Romano

scritta il 12 Dicembre 2017

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...