Amore circondariale

Amore circondariale

Ore di finestra disegnata

nell’attesa trepidante

di ascoltare il passo tuo

con il cuore palpitante,

vigilie, feste

e settimane di speranza

appese ad un sorriso,

quanto avrei voluto

vedere il tuo viso

almeno una volta

chiuso tra le mura

con la libertà tolta.

Poesia scritta da Massimo Romano il 2 Luglio 2018